Never give up: Non mollare mai insegui i tuoi sogni

Non mollare mai, è sempre buio prima dell’alba: Never give up!

Never give up: Non mollare mai.

Ti racconto la storia di Karoly Takacs un uomo nell’esercito ungherese. 

È stato uno dei migliori tiratori di pistola del suo paese nel 1938. Ha vinto la maggior parte dei campionati nazionali e internazionali di tiro.

Era vicino a vincere una medaglia d’oro nel 1940 a Tokyo, alle Olimpiadi. Quello era il suo unico obiettivo e l’unico sogno. Voleva rendere la sua mano la migliore mano da tiro al mondo. 

Never give up: i sogni possono spezzarsi

Ma ahimè! Un giorno il sogno divenne polvere e si spezzò.

Nel 1938 in un campo di addestramento militare, sfortunatamente, una bomba a mano esplose nella mano destra di Karoly.

Karoly aveva un sogno vincere una medaglia d’oro! Perse il sogno in un’esplosione. 

Karoly ora aveva 2 opzioni.

  1. Trascorre tutta la sua vita pentendosi, piangendo, deprimersi, maledire tutto e tutti….
  2. Mantenere vivo il suo sogno con una piccolissima luce della speranza!

Cosa avresti fatto?

Immaginati nella stessa situazione. Cosa avresti fatto? (Lascia un commento qui sotto e fammi sapere.)

Karoly non si concentrò sulla perdita della sua mano destra, ma sulla sua mano sinistra. 

Si concentrò su ciò che aveva. 

Cosa gli era rimasto?

Solo la sua mano sinistra. La mano con cui non riusciva a fare nulla nemmeno a scrivere.

È stato ricoverato in ospedale per 1 mese. E subito dopo ha iniziato ad allenarsi con la sua unica mano per un anno.

Never give up: non mollare mai

Nel 1939, Karoly andò a un campionato nazionale di tiro in Ungheria. I suoi colleghi erano felici di vederlo, incitandolo a partecipare alla competizione e tifare per loro. 

Ma Karoly rispose che non era lì per tifare per loro. Ma per competere con loro!

Tutti erano così scioccati e sorpresi tanto da non credere alle sue parole! Nessuno sapeva dell’allenamento completo di 1 anno di Karoly. 

Tutti erano lì per competere con la loro mano migliore e Karoly era lì per competere con la sua unica mano. 

Chi ha vinto il campionato nazionale? 

L’uomo con l’unica mano. Ha vinto Ma non si è fermato qui. 

L’obiettivo di Karoly era cristallino. 

Voleva diventare il miglior tiratore di pistola al mondo vincendo la medaglia d’oro alle Olimpiadi.

Never give up: il sogno, il suo obbiettivo!

Doveva fare della sua unica mano la migliore mano da tiro al mondo. Ora si stava concentrando sulle Olimpiadi del 1940.

Ma le Olimpiadi di Tokyo del 1940 furono cancellate a causa della Seconda guerra mondiale.

Ma non perse la speranza. Si concentrò e si allenò di nuovo per le Olimpiadi del 1944.

Ma ancora una volta, furono cancellate.

È molto frustrante per un essere umano mantenere la pazienza. 

Ma secondo voi Karoly ha rinunciato? 

Karoly ha creduto nel non mollare mai. Si preparato per le Olimpiadi del 1948.

Aveva solo 28 anni nel 1938 e 38 nel 1948. Competere con i tiratori più giovani e renderlo il miglior tiratore a livello nazionale non è stato facile. Era difficile. Molto difficile.

Tutti erano in competizione l’uno con l’altro con la loro mano migliore. 

Ma Karoly era in competizione con la sua unica mano.

Chi ha vinto? Karoly …!

Károly Takács ottenne la medaglia d’oro nelle riprese alle Olimpiadi del 1948. 

Era inarrestabile. 

Nel 1952 vinse di nuovo la medaglia d’oro alle Olimpiadi cambiando la storia delle Olimpiadi.

Nessuno prima di Karoly Takacs l’ha fatto.

Vai e incontra un perdente. Ti fornirà un lungo elenco di scuse che lo hanno reso un perdente. Ma, se vai a incontrare un vincitore, avrà solo un motivo per vincere, non arrendersi mai. Se vuoi diffondere la luce come il sole, devi imparare a bruciarti come il sole

- APJ Abdul Kalam

Never give up: non arrenderti

Ci sono due tipi di persone su questo pianeta.

  1. Chi si arrende facilmente
  2. Chi non si arrende mai

Abbiamo voglia di arrenderci, ad un certo punto della nostra vita, nei vari viaggi che intraprendiamo. 

A volte ci arrendiamo anche prima di iniziare. 

E altre volte, soprattutto, tendiamo a rinunciare poco prima di fare un grande passo avanti.

Ma dovremmo renderci conto che i nostri momenti più difficili spesso ci conducono ai momenti più belli della nostra vita. 

“Continuare” dovrebbe essere il nostro mantra. 

Le situazioni difficili costruiscono persone forti alla fine. 

Non dovremmo temere il fallimento, ma piuttosto temere di non provarci.

Tutto è possibile! 

Finché sei vivo, sano e libero, hai la possibilità di continuare a provare fino a quando non avrai successo. 

Ma devi essere realistico!

Le parole “dare” e “su” non dovrebbero mai essere insieme. 

E in particolare, la parola “No” non dovrebbe nemmeno essere nel nostro vocabolario. 

Essendo parte del genere umano siamo uno degli esseri più entusiasti e più forti che abbia mai camminato sulla terra.

Probabilmente, non ti rendi nemmeno conto che ci sono innumerevoli aspetti positivi dentro di te. 

E ogni tanto, quando perdi la motivazione, un rapido promemoria di ciò che il tuo potenziale è, può davvero aiutare. 

Per avere successo, per realizzare i tuoi sogni, devi sempre affrontare una sconfitta temporanea, tienilo sempre presente.

Se ti arrendi a queste sconfitte fallirai, ma se avrai continuato ad andare, avrai successo.

Chi non ha mai mollato:

Ti faccio un esempio banale: ti sei iscritto in palestra per rassodare i tuoi muscoli o semplicemente per la perdita di peso e hai lavorato duramente per 2 mesi ma non vi sono cambiamenti nel tuo corpo.

Potresti arrenderti, ma come fai a sapere se i risultati stavano per arrivare?

Oggi decidi di arrenderti e magari la tua fortuna sta cercando di farti avere successo domani. 

I risultati iniziali sono sempre invisibili. 

Pensa in modo realistico, quasi tutto è possibile per te.

Se stai pensando che il tempo sia così difficile, rilassati e pensa al tuo sogno. 

Sei un sognatore. E devi sognare e raggiungere le stelle e se ti manca una stella, prendi una manciata di nuvole.

Alcune persone vogliono che accada, alcuni desiderano che accada, altri lo fanno accadere.

La scrittrice di Harry Potter JK Rowling è stata respinta da oltre 10 editori mentre voleva pubblicare il libro. Sai quanto ha sofferto l’autrice per tutti quei rifiuti?

 

Si è fermata e ha interrotto la sua scrittura? No.

Ha continuato a scrivere e a cercare case editrici e Harry Potter è ora il libro più venduto di sempre.

Non perdere tempo dove hai meno possibilità di successo. 

Pensaci centinaia di volte prima di iniziare qualcosa ma dopo aver iniziato non mollare.

Il segreto di ogni successo è non arrendersi mai. 

Ecco alcuni dei motivi per cui non dovresti mai rinunciare:

  • Hai tutto ciò di cui hai bisogno
  • Sei vivo e per te nulla è impossibile
  • Devi dimostrarlo a te stesso
  • Il successo è fantastico
  • Potrebbe cambiare in meglio
  • Questo dovrebbe succedere, eri destinato a farlo
  • Imparerai molto dal non arrenderti
  • Ti meriti felicità e successo
  • Il fallimento è normale
  • È sempre buio prima dell’alba

Non mollare mai. Oggi è difficile, domani sarà peggio, ma dopodomani sarà il sole.

Quindi rimani fedele a te stesso, ma sii sempre aperto all’apprendimento. 

Lavora sodo e non mollare mai i tuoi sogni, anche quando nessun altro crede che possano diventare realtà tranne te. 

 

Ci vuole solo una stella per perforare un universo di oscurità. Non mollare mai.

~ Richelle E. Goodrich

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email